Piranesi Giovanni Battista (attribuito a)

Mogliano Veneto (?), 1720 - Roma, 1778

Indice de' Frammenti di marmo della Pianta di Roma antica ec.

Inventario

Numero inventario: S-CL2393_18566
Inventario matrice: M-1400_8
Collocazione: Calcografia; FONDO PIRANESI; volume 1PIR

Autori

Incisore: Piranesi Giovanni Battista (1720/ 1778)
Disegnatore: Piranesi Giovanni Battista (1720/ 1778)
Inventore: Piranesi Giovanni Battista (1720/ 1778)

Soggetto

Identificazione: INDICE DEI FRAMMENTI DELLA FORMA URBIS
Titolo proprio: Indice de' Frammenti di marmo della Pianta di Roma antica ec. (da stampa)
Serie: Le antichità romane
Fondo: Fondo Piranesi

Dati tecnici

Misure: mm. 464 x 313
Misure foglio: mm. 761 x 492
Tecnica: Acquaforte e bulino su rame;
Stato di conservazione: discreto (foxing)

Iscrizioni

Iscrizioni: In alto a sinistra: VII / 8; in alto a destra: Tom. I.; nella targa: FRAGMENTA · ICHNOGRAPHIAE· ANTIQVAE · ROMAE / PRIORIBVS · XX · TABVLIS · COMPREHENSA  / EO · SVNT · ORDINE · QVO · A · BELLORIO · EDITA / SVPPLETIS · ATQ · ASTERISCO ·* NOTATIS / QVAE · POSTEA · INTERCIDERE / RELIQVAE · TABVLAE · VI / ALIA · EXHIBENT · HACTENVS · INEDITA / TABVLAE · I · ADIECTA · EST · COMPENDIARIA / PEDVM · ANTIQ · ROM · LXXX · MENSVRA / EX · EORVMDEM · FRAGMENTORVM · COLLATIONE / CVM · VETERIBVS · AEDIFICIIS · DEPROMATA
A destra: 36 \VACH/A)La VACH rum Agrippinae. Bagni di Agrippina situ-/ ati, ove era è l’Orto Muti dinnanzi alla Chiesa di San / Vitale / 37 NAVALEMFER)Navale, o sia Arsenale, piantato fuori di Por-/ ta Trigemina sulla sponda del Tevere. Quivi facevasi lo sbarco del-/ le Navi, che venivano per il fiume. Navale chiama vasi ancora il Luo-/ go ove conservavansi que’ Navigli, che non si adoperavano./ 38 H-REA / CANDELARIA)HorREA CANDELARIA . Magazzini, o Con-/ serve, ovvero facevasi le Candele / 39 BAL SVRAE) BALneum SVRAE. Bagno sull’Aventino nella Casa / di L. Sura, il quale fu Console sotto Nerva Imp.re / 40 PVBLI) Villa Publica vicina ai septi nel Campo Marzo, ovvero / Piscina Publica sotto all’Aventino, ovvero Sepolcro di C. Publicio, / di cui se ne vede qualche residuo a Macel de’ Corvi. / 42 CIR / FLAMI) CIRcus FLAMInius. Circo Flaminio. Ne’ tempi scorsi / si scoprirono de’ Sedili del Circo Flaminio nello scavare le / Fondamenta della Chiesa di S. Catterina de Funari / 43 HORTI P) HORTI Pensiles. ovvero HORTI Pallantiani. Orti di / Pallante Liberto di Claudio. Eglino erano situati dirimpetto l’odierno / avanzo del Castello dell’acqua Claudia / 44 AR-EA-M) AREA Mercuru. Piazza di Mercurio con Area rotonda / Era vicina a S.Sisto Vecchio dentro alle primiere Mura. 46 MVTATORIVM) MVTATORIVM Casaris. Fabbrica con varj Xisti, / e Delizie fatta edificare da Cesare dinnanzi alla Piscina Publica sotto al-/ l’Aventino / AR EA RADICARIA) Piazza delle Radici, vicina al sudd.toLuogo/ V/ I) Vicus / 48 ORDIA) Aedes, ConcORDIAe Aede della Concordia. In oggi se ne vede l’Avanzo dietro al Campidoglio. 49 ILONIS) Domus ChILONIS, ovvero MILONIS. / 51 LIBERTATIS) Atrium LIBERTATIS. L’Atrio della Libertà / fu fabbricato nel tempo della Republica, e dedicato alla stessa Libertà. /BASIL EMILI) BASILica Pauli AEMILIi. La celebre Basilica di Pa-/ olo Emilio si estendeva sino al detto Atrio della Libertà; ed era uno spazioso E-/ difizio, siccome lo vediamo, isolato, e senza terrene pareti, sostenuto solam.te da un / doppio ordine di Colonne formando un Portico tutto d’intorno alla Te-/ stuggine di mezzo. Quindi si può inferire, che le Basiliche da tutti i lati / erano aperte per comodo maggiore de’Negozianti. Questa Basilica era / presso il Foro di Cesare tra S. Adriano, e S. Lorenzo de’ Speziali. /52 CIS) CISternae; ovvero Bibliotheca PaCIS / 53 REA APC) AREA APOllinis. Piazza di Apolline / 55 CORNIFICIA) Domus CORNIFICIA. Casa della Famiglia Corni-/ ficia. Lucio Cornificio, per dare nel ganio ad Augusto, s’induse a fabbricare / un’ Aede sacra a Diana; e potrebbe credersi, che fosse quella, la quale nel / Frammento si vede ornata di replicate Colonne, e Gradini. Questa no-/ bile Abitazione suppone da taluni, che fosse alle falde dell’Aventino da-/ vanti alla Piscina Publica, o, come altri vogliono, a quelle del M. Celio / MINERBAÈ) Aedes MINERBAE
A sinistra: VLPIA) Bibliotheca VPLIA. Si veggono accennati li Portici, che sta-/vano dinanzi alla rinomata Libreria Ulpia; una delle Fabbriche / appartenenti al Foro di Trajano, non molto distante dalla di lui / Colonna. Similm.te  si può chiamare Basilica VLPIA. 57 BALEVM / CAESARIS) Bagno di Cesare ne’ suoi Orti; ovvero nella sua Casa / sopra la Via Sacra; ovvero nella Suburra. / 58 INTEL / AEDES) AEDES INTELlure. Due Aedi Sacri, erette vicino alle / Carine poco lungi dal Colosseo. / 62 RECOST) GRaECOST asis. Fabbrica, dentro la quale trattenevan-/ si gli Ambasciatori delle Nazioni, per aspettare le risposte dal Senato. / 63 THEATRVM / MARCELLI) THEATRVM MARCELLI. Teatro di Marcello. / Parte del Pulpito, e de’ Portici dietro alla Scena. / Se ne veggono le Rovine sull’angolo del Palazzo Orsini, ed ancora / nelle Cantine del Maniscalco ivi in faccia, e delle altre vicine bot-/ teghe, confinando questa Fabbrica colla Chiesa di S. Nicolò in carcere. / 64 AQVEDVCTIVM) Condotto d’Acqua. Non si può congetturare, / in qual sito egli si fosse / 65  INTER) INTER Pontes. Montes. Aggeres. ec. / 66 BVRA) SuBVRA. Fabbriche, et Aedi nella Subura, cioè nella Valle / tra il Monte Celio, e l’Esquilino. / 67 VLIA) Basilica JVLIA. Apparteneva al Foro di Cesare situata ac-/ canto all’Aede di Venere Genitrice. Sopra la Scalinata dinanzi di que/ sta si vede il sito del Bassamento, su cui stava la Statua Equestre di Cesare. / Questi Edifizj erano dietro la Chiesa di S. Lorenzo in Miranda. / INDICE DE’ FRAMMENTI DELLA TAV III / 6 MAGNI) Domus Pompej MAGNI. Casa di Pompeo Magno nell’/ Esquilie vicino alle Carine. / 15 HOR) HORti. / 18 PONTES) Fabbriche situate nell’Isola di S. Bartolomeo tra li due / Ponti. / 21 THEATRVM) Molti Teatri erano in Roma. / 22 ATR) ATRium / 25 V-RNI) Aedes Opis, et SatVRNI nel Vico Giugario; ovvero, Aedes / Saturni nel Foro Romano, la quale servì ancora di Publico Erario. / B) Basilica. / INDICE DE’ FRAMMENTI DELLA TAV IIII / 15 ANVS)DiocletiANVS; Trajano; Octavianus; ec. / 21 NAE) Aedes Fortu NAE. / 23 PIS) Aedes OPIS, fabbricata sul Campidoglio. / 32 NOV) NOVa. / BE) Aedes BEllonae; area Bellonae
Sotto: Giovi osservare, che i frammenti delle sei Tavole aggiunte a quelle del Bellori non sono tutti di=/ versi da quegli publicati colle di lui stampe, come si dice nella iscrizione riportata  in fronte / di questa tavola; ma bensi sono per la maggior parte minuzzoli de’ frammenti spezzatisi / dopo essere stati?dati?in luce al medesimo, come ho riconosciuto dal confronto fattone e per=/ ciò da me non riportati nelle antecedenti Tavole.
In basso: Indice de’ Framm.ti di marmo della Pianta di Roma antica ec.

Opera illustrata

Opera illustrata: LE ANTICHITA' ROMANE, PIRANESI G.B., FIRMIN DIDOT, PARIGI 1835 (?), VII

Editori/Stampatori

Editore: Firmin Didot Frères (attivi Parigi 1827-1829/ post 1837)
Luogo e data di edizione: Parigi (1835)

Bibliografia

  • LE BLANC C., MANUEL DE L'AMATEUR D'ESTAMPES, 1, V. 3 p. 207, 1854-59
  • NAGLER G.K., NEUES ALLGEMEINES KÜNSTLER-LEXIKON, 1, V. 11 p. 360, 1835-52
  • C.A. Petrucci, CATALOGO GENERALE DELLE STAMPE TRATTE DAI RAMI INCISI POSSEDUTI DALLA CALCOGRAFIA NAZIONALE, 7, p. 241, 1953

Condizione giuridica

Condizione giuridica: Ministero per i Beni e le Attività Culturali

Fonti e documenti di riferimento

Immagine: 23338
Condividi quest’opera

Altre opere in collezione


Nella Banca Dati dell’Istituto sono confluiti dati e informazioni della catalogazione informatizzata effettuata su tutto il patrimonio, a partire da una massiva schedatura realizzata agli albori dell’era tecnologica nel biennio 1987-89, che ha interessato l’intera consistenza delle collezioni di stampe. Si sono succeduti nel tempo vari interventi, rivolti a catalogare i vari settori del patrimonio (stampe, disegni, matrici, fotografie, grafica contemporanea). Non abbiamo a disposizione descrizioni complete per tutte le opere, stiamo lavorando per aggiornare le nostre schede, ma consideriamo questa banca dati come uno strumento che ci permetterà nel tempo di ampliare e approfondire le informazioni che sono già contenute, mettendo a disposizione degli studiosi e dei visitatori il frutto dei nostri studi e ricerche.

© 2020-2021. Istituto Centrale per la Grafica. Via della Stamperia 6, 00187 Roma
Note legali: Tutti i diritti sui cataloghi, sulle immagini, sui testi e/o su altro materiale pubblicato su questo sito sono soggetti alle leggi sul diritto di autore.
Per usi commerciali dei contenuti contattare l'Istituto: ic-gr@beniculturali.it


Real Academia de Bellas Artes de San Fernando
Questa banca dati è stata realizzata nell’ambito di una collaborazione dell’Istituto Centrale per la Grafica con la Reale Accademia di Belle Arti di San Fernando (Madrid, Spagna), che ha gentilmente fornito il software necessario al suo funzionamento e alla gestione dei contenuti